it
Bardonecchia Ski Inverno
Inverno
#C2CAlps

#C2CAlps

Separator

le foto

Domenica 31 marzo 2019

Domenica 31 marzo si è tenuta a Bardonecchia (Torino) l’edizione inaugurale di #C2CALPS, un format culturale unico sul territorio, realizzato da Xplosiva/Club To Club e Colomion per iniziativa e con il sostegno della Regione Piemonte, e con il patrocinio del comune di Bardonecchia. L’evento, trait d’union tra musica, innovazione, sport e turismo culturale, ha registrato nella giornata circa 2500 presenze, un bilancio più che positivo per un’edizione pilota che ha visto il suo successo in una proposta artistica originale e contemporanea, così come nella capacità di dialogare con il territorio alpino secondo criteri di sostenibilità economica, sociale e ambientale.

 

Una scommessa vinta grazie quindi all’importante sinergia tra Xplosiva/Club To Club, Colomion, Regione Piemonte e il comune di Bardonecchia insieme al prezioso sostegno di Acqua Sant’Anna e Eat Your Own Ears, autorevole e prestigioso player del settore musicale e responsabile del celebre festival londinese Field Day, firmatario in #C2CALPS della progettazione artistica insieme al marchio Club To Club. Un traguardo che inaugura così un percorso di progettazione pluriennale sul territorio, grande protagonista durante tutta la giornata di domenica grazie agli incredibili sfondi naturali offerti in entrambi i due palchi in cui si è svolto l'evento: lo stage a 1273 mt. di Campo Smith e quello a 1551 mt. degli spazi outdoor di Pian del Sole - tra loro collegati da una seggiovia sonorizzata per l’occasione dal collettivo multidisciplinare torinese Gang Of Ducks e sui quali si sono alternati dalla 14 alle 22 alcuni tra i più importanti artisti del panorama avant-pop internazionale: Floating Points, Bill Kouligas, Charlotte Adigery, Deena Abdelwahed, Laurel Halo, Mana e Pearson Sound.

 

Grande la soddisfazione espressa da Sergio Ricciardone, presidente e direttore artistico di Xplosiva: «abbiamo lavorato benissimo con Bardonecchia, e con Colomion, magari essere accolti sempre così. Questo è un evento economicamente e socialmente sostenibile, dove il rispetto per l’ambiente che ci circonda viene prima di tutto. Oggi gli artisti tornano a casa col sorriso, così come il pubblico, ed è questa la vittoria». 

 

 

contact
Tutti i campi sono obbligatori